• CODEX  5 MILIARDI  250mg 10 Bustine
CODEX  5 MILIARDI  250mg 10 Bustine

CODEX 5 MILIARDI 250mg 10 Bustine

Codex è indicato nella profilassi e trattamento del dismicrobismo intestinale e terapia delle diarree acute.

farmaco senza obbligo di ricetta clicca qui per verificare se questo sito web è legale

11,40 €

: 029032036

Codex è indicato nella profilassi e trattamento del dismicrobismo intestinale indotto da antibiotici e sulfamidici e delle disvitaminosi da essi determinate; terapia delle diarree acute a varia eziologia.

Codex si utilizza in caso di:

• Profilassi e trattamento del dismicrobismo intestinale indotto da antibiotici e sulfamidici e delle disvitaminosi da essi determinate

• Terapia delle diarree acute a varia eziologia; 

• Profilassi e trattamento delle "diarree del viaggiatore"; 

• Terapia della sindrome del colon irritabile con alvo alterato; 

• Terapia delle candidosi del tratto gastroenterico.

POSOLOGIA

Adulti: 1-2 bustine 2 volte al giorno.

Bambini da 0 a 3 anni: 1 bustina 2 volte al giorno.

Bambini da 3 a 12 anni: 1 bustina 3 volte al giorno.

Salvo diversa prescrizione medica.

Si consiglia la somministrazione del medicinale ad intervalli regolari, possibilmente a digiuno o comunque almeno 15 minuti prima dei pasti. In corso di terapia con antibiotici somministrare il farmaco contemporaneamente a questi. Per lattanti o bambini si consiglia di versare il contenuto della bustina nel poppatoio, o in poco liquido zuccherato.

PRINCIPI ATTIVI

Saccharomyces boulardii 5 miliardi di germi vivi (sotto forma di 250 mg di polvere liofilizzata).

ECCIPIENTI

Lattosio monoidrato, fruttosio, silice colloidale anidra, aroma tutti i frutti.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI COLLATERALI

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; pazienti portatori di catetere venoso centrale; allergia ai lieviti.

AVVERTENZE

Non mescolare il medicinale con liquidi troppo caldi o con soluzioni alcooliche. In considerazione della natura fungina di Saccharomyces boulardii, il farmaco non deve essere somministrato durante la terapia antifungina topica o sistemica. Il trattamento della diarrea non e' sostitutivo della reidratazione, quando necessaria. L'entita' della reidratazione e la sua via di somministrazione devono essere commisurate alla gravita' della diarrea e all'eta' ed allo stato di salute del paziente. Come per tutti i medicinali a base di microrganismi viventi e' necessario prestare particolare attenzione alla manipolazione del prodotto in presenza di pazienti portatori di catetere venoso centrale per evitare qualsiasi contaminazione avente come veicolo le mani e/o la diffusione delle spore per via aerea. Infatti, in pazienti portatori di catetere venoso centrale, anche se non trattati con Saccharomyces boulardii , sono stati riportati rarissimi casi di fungemia (diffusione del lievito nel sangue) che si manifesta molto spesso con piressia ed emocoltura positiva ai ceppi di Saccharomyces. Tutti questi casi si sono risolti favorevolmente in seguito al trattamento con antifungini e, dove necessario, alla rimozione del catetere. Il medicinale contiene lattosio e fruttosio; non contiene glutine.

EFFETTI INDESIDERATI

In seguito alla somministrazione del farmaco sono stati riportati rari casi di flatulenza, e rarissimi casi di reazioni allergiche sotto forma di edema del viso (angioedema) e/o prurito, pomfi (orticaria) e rash localizzati o sistemici. Inoltre sono stati riportati rarissimi casi di reazione anafilattica o shock. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale e' importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

Non sono disponibili informazioni affidabili in merito alla teratogenicita' negli animali. Clinicamente non sono stati riportati casi di malformazioni ed effetti fetotossici. Tuttavia, poiche' i dati derivanti dal monitoraggio delle donne in gravidanza esposte al medicinale sono insufficienti, non e' possibile escludere ogni rischio. Nonostante il Saccharomyces boulardii non venga assorbito la sua somministrazione nel corso della gravidanza e durante il periodo dell'allattamento, va effettuata solo in caso di effettiva necessita'.

029032036

Riferimenti Specifici