WATERFALL D-MANNOSIO 50G

WATERFALL D-MANNOSIO 100% D-MANNOSIO, 100% PURO, 100% BIOATTIVO

-15%

38,00 € 32,30 €

: 920014026

D-Mannosio Waterfall: il prodotto naturale più venduto al mondo per combattere la cistite

 Senza additivi, addensanti o eccipienti: solo D-Mannosio.

Confezione da 50 grammi di polvere per 11-12 gg. circa di trattamento.

Il Waterfall D-Mannosio è utilizzato per infezioni della vescica (cistiti) da Escherichia Coli, Klebsiella e Salmonella.

Chiunque abbia avuto un attacco di cistite conosce i sintomi dolorosi e le conseguenze che tali sintomi hanno nella vita quotidiana e sulla vita sessuale di una persona.

La cistite può anche essere causa di serie complicanze infettive a livello renale e di gravi problemi alla vescica, oppure può essere coesistente a una patologia quale la Candida albicans, spesso insorta successivamente a una terapia antibiotica e quindi espressione di una riduzione delle difese immunitarie e di un’alterazione metabolica.

Modo d’uso: 

Alla comparsa dei sintomi assumere un cucchiaino di D-Mannosio Waterfall in un bicchiere d’acqua o di succo di frutta (mela, limone, ananas, ma non mirtillo rosso o arancia). All’inizio, non assumere il prodotto con troppa acqua, per non diluirne la concentrazione nella vescica e cercare di mantenere l’urina alcalina, anziché acida.

Un’ora dopo l’assunzione, bere un po’ di liquido per facilitare l’evacuazione dell’orina carica di mannosio nella sua forma complessata, ossia legato ai batteri E.coli.

Ripetere l’assunzione ogni tre ore nei primi due o tre giorni di trattamento, quindi ridurre il dosaggio a tre volte al giorno per i successivi due o tre giorni.

Se l’assunzione viene fatta in modo corretto, tutte le colonie di escherichia coli dovrebbero essere eliminate e l’infezione non ripresentarsi più nel giro di una-tre settimane. Bisogna fare il trattamento al completo per evitare che alcune colonie sopravvivano nella mucosa vescicale e diano inizio ad una nuova infezione.

Mantenere una minzione media e più lunga possibile per consentire ai batteri di venir trascinati nel flusso dell’urina.

La elevata concentrazione di D-Mannosio Waterfall nell’urina può essere difficile da raggiungere nel caso di persone che soffrano di patologie come il Morbo Celiaco, la malattia di Chrohn o presentino infiammazione delle mucose intestinali, oppure infezioni da parassiti come la Giardia o l’anchilostoma. Questi pazienti hanno problemi di assorbimento intestinale e pertanto presentano più alti livelli di batteri E.coli e salmonella nell’intestino che nella vescica. Pertanto il D-Mannosio si legherà ai batteri nell’intestino senza raggiungere alte concentrazioni nel tratto urinario. In questo caso la soluzione consiste nell’elevare le dosi e la frequenza dell’assunzione.

Infezioni del tratto urinario

Se il D-Mannosio Waterfall non elimina i sintomi, allora non si tratta di infezione da E.coli o salmonella e bisogna rivolgersi ad un medico. Sebbene il D-Mannosio Waterfall curi il 99% delle infezioni del tratto urinario i sintomi possono essere dovuti ad altri problemi quali calcoli, problemi di prostata o renali, oppure infezioni di natura virale.

Se l’infezione in atto è relativa ai reni, bisogna contattare immediatamente un medico che vi prescriverà la corretta terapia antibiotica.

Il D-Mannosio Waterfall potrà essere somministrato in un secondo tempo per eliminare le ultime colonie di E.coli resistenti, rimaste annidate nelle mucose.

920014026

Riferimenti Specifici